Skip to main content

Il Low Back Pain o dolore lombare è una sindrome algica che colpisce l’area della bassa schiena.

Questo genere di dolori è molto frequente nel mondo occidentale.

Colpisce persone di tutte le età seppur veda i maggiori casi in persone over 40 o in età puberale/adolescenziale.

Come mai proprio la bassa schiena o zona lombare?

La risposta è semplice.

E’ la zona di maggior carico di tutta la colonna vertebrale, soprattutto in stazione eretta è l’area che riceve i maggiori insulti meccanici.

Nonostante ai giorni nostri ci sia una vasta conoscenza dell’anatomia e della biomeccanica applicat

L’eziologia del low back pain non è ancora ben identificata.

Chi ne è colpito si trova spesso a ricevere diagnosi discordanti è moltissimi pareri differenti.

low back pain

Generalità sul low back pain

La colonna vertebrale può essere immaginata come l’albero maestro di un’imbarcazione.

Attorno ad esso sono presenti molteplici muscoli che hanno la funzione di ancorarla al resto del corpo.

Il corretto allineamento della colonna stessa dipende anche dalla simmetria e corretto funzionamento di questi muscoli.

Se questo equilibrio, molto delicato, viene a mancare a vari livelli allora il tutto può sfociare in dolore o nei casi gravi a danni scheletrici.

Il primo approccio al mal di schiena deve sempre essere di natura clinica, ortopedica o fisiatrica.

In questo modo si possono escludere a priori problemi di natura muscolo-scheletrica.

Come ad esempio: ernie, protusioni, discopatie, spondilisi ecc.

Tra le causa non derivanti da condizioni patologiche possiamo annoverare le seguenti:

  • Differenza di lunghezza degli arti inferiori
  • Scoliosi
  • Scompensi o squilibri muscolari
  • Mal occlusione dentaria
  • Piedi piatti o cavi
  • Paramorfismi della colonna 
  • Alterazioni visive o uditive
  • Problemi di natura viscerale
  • Presenza di cicatrici
  • Interventi chirurgici
low back pain

Low back pain – I 4 miti da sfatare

Come per la maggior parte delle condizioni avverse con cause non ben identificate si possono venire ad instaurare delle false credenze.

Dettate appunto dalla poca conoscenza sull’argomento.

1° mito: Riposare a letto

In passato il primo consiglio dato in questi casi era il riposo da qualsiasi attività.

Di recente si è giunti alla conclusione che questa è probabilmente la mossa peggiore.

L’uomo è fatto per muoversi, non per stare fermo.

2° mito: l’artrite come primaria causa

Si è spesso portati a pensare che le cause primarie di mal di schiena derivino da un interessamento delle vertebre stesse.

Con possibili danni o degenerazioni dei corpi vertebrali.

E’ una possibile causa ma certamente non l’unica.

3° mito: Interrompere o evitare l’attività fisica

Evitare l’attività fisica è dannoso tanto quanto stare fermi.

Bisognerà avere cura di fare attività che siamo in grado di svolgere in assenza di dolore ma dovremo continuare o iniziare a farla.

4° mito: La risonanza magnetica come unico esame strumentale

L’RM è sicuramente un esame utile in molti casi.

Tuttavia non è opportuno basarsi esclusivamente si di esso senza prevedere un intervento diagnostico differente.

Vuoi saperne di più sul mal di schiena e sul suo possibile trattamento in ambito motorio come Personal Trainer?

Clicca qui sotto, e scopri il corso per diventare un Personal Trainer Recovery Specialist.

Pilates Matwork
Corso personal trainer
fitness specialist

lascia un commento

Avvia Chat Whatsapp
💬 Serve aiuto?
Ciao! 👋
Sono Alessandro di Wepa Science. Se hai bisogno di aiuto clicca qui e parliamo su whatsapp.