Skip to main content

Origine del Metodo Pilates

Joseph Hubertus Pilates (Mönchengladbach, 9 dicembre 1883- New York, 9 ottobre 1967) è l’ideatore del metodo inizialmente chiamato “Contrology”, oggi comunemente chiamato Pilates.

Joseph fin da piccolo soffriva di febbre reumatica, rachitismo e asma, proprio queste sue problematiche lo portarono a praticare diversi sport, dalla Boxe al Body Building, dal Tai-chi allo Yoga.  Attraverso lo studio di queste discipline elaborò un suo sistema di allenamento.

Durante la Prima Guerra Mondiale, Joseph fu internato in un campo di concentramento e proprio in questa esperienza si impegnò ad addestrare gli internati con lezioni di vario genere in modo da migliorare la condizione sia fisica che mentale. iniziò a sviluppare il suo metodo. Successivamente venne trasferito in un altro campo dove lavorò come barelliere in un ospedale e quindi incominciò a trattare feriti di guerra.

Lo stato di salute dei feriti portava loro a non poter alzarsi dal letto, e così ideo un sistema di molle sui letti dei pazienti, dove potevano allenarsi anche da sdraiati.

Al termine della Guerra, ritornò in Germania dove inizio a seguire e a preparare la polizia militare di Amburgo, e iniziò anche ad avere come allievi esponenti della danza di quel periodo, tra i suoi allievi Rudolfh Laban e Mary Wigman.

 Successivamente Joseph si trasferì negli Stati Uniti, dove sulla nave conobbe Clara, che divenne la sua seconda sposa.

Nel 1926 Joseph e Clara aprirono il loro primo studio a NEW York. Questo studio veniva frequentato da varie personalità dell’epoca, e soprattutto da danzatori (ballerini dell’America Ballet, George Balanchine, Marta Graham ecc..).

Tra i suoi libri più conosciuti troviamo “la tua salutelibro dove vi è la descrizione di vari esercizi e soprattutto la filosofia che è alla base del metodo.

Nel 1945, Pilates pubblicò “Ritorno alla vita“, un manuale che spiega i fondamentali del Pilates e i suoi 34 esercizi basilari.

Joseph muore il 9 ottobre 1967 all’età di 83 anni.

Principi del Metodo Pilates

  • Respirazione
  • Allungamento della colonna vertebrale
  • attivazione della Power House
  • Allineamento degli arti superiori e inferiori
  • routine
  • lavoro sui vari piani dello spazio
  • mobilità della colonna vertebrale.
corso metodo pilates wepa

Benefici del Metodo Pilates

  • Maggior mobilità della colonna vertebrale
  • rinforzo degli addominali
  • migliora la coordinazione
  • rinforzo della muscolatura profonda(pavimento pelvico, trasverso, diaframma), e della muscolatura superficiale
  • migliora la postura
  • migliora la respirazione
  • allungamento muscolatura superficiale e profonda
  • stato di benessere generale

Chi può praticare il metodo pilates?

Questa disciplina può essere praticata da tutti, dall’atleta esperto come supporto alla disciplina sportiva al quale fa riferimento, all’anziano che ha problematica varie, alle donne in gravidanza per rimanere in forma durante il periodo di gestazione.

Metodo pilates: Come si può apprendere e diventare istruttore di questa disciplina ?

Se sei interessata/o ad avere maggiori informazioni su come diventare insegnante di Pilates, allora dovresti visitare la nostra pagina ufficiale del corso Wepa Science PILATES MATWORK tramite questa pagina (così potrai anche ascoltare le opinioni e pareri dei nostri studenti che hanno già seguito questo corso).

corso istruttore metodo pilates

lascia un commento