Skip to main content

Sei un runner? un Personal Trainer? Se fai parte di una di queste categorie ti sarai sicuramente fatto la fatidica domanda… Correre fa male alle ginocchia?

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza su questo argomento largamente discusso ma realmente poco approfondito e lasciato un pò a sé stesso.

Durante la recente pandemia il running è stato uno degli sport che potevano essere svolti in autonomia anche durante i giorni di lock down.

Anche grazie a questo moltissime persone si sono avvicinate o hanno scoperto per la prima volta questa attività, a volte senza prendere le dovute precauzioni.

Così facendo abbiamo potuto assistere a molte condizioni dolorose a carico delle articolazioni e non sono mancate le critiche nei confronti della corsa.

Tuttavia, la verità sta nel mezzo. E’ sicuramente vero che l’attività di corsa comporta degli impatti a carico delle nostre articolazioni.

Se questa viene svolta una volta ogni tanto, magari con scarpe sbagliate e sui terreni sbagliati è abbastanza probabile che nei giorni seguenti qualche risentimento lo avremo.

Ma in ogni caso difficilmente una corsetta al parco farà si che perderemo l’uso delle ginocchia, tanto meno probabile è incorrere in rotture o lesioni del crociato e via dicendo.

La musica cambia se iniziamo a pensare di andare a correre più volte a settimana per distanze medie/lunghe senza prima prepararci a dovere.

Il quadro peggiora ulteriormente se abbiamo una storia pregressa di problemi alle ginocchia derivanti da passati traumi acuti e/o da sovraccarico lavorativo o sportivo.

In questi casi sarebbe opportuno prepararsi adeguatamente prima di affrontare i nostri programmi di corsa, per farlo è utile conoscere i problemi comuni delle ginocchia:

  • Strappi muscolari
  • Borsiti
  • Sindrome delle bendelletta ileo-tibiale
  • Tendiniti e tendinopatie
  • Sindrome rotulea

Questi elencati sono alcuni esempi dei possibili esiti traumatici e patologici a carico dell’articolazione del ginocchio. La loro incidenza aumenta nei runner.

Come evitare che correre faccia male alle ginocchia

Sicuramente per evitare che la corsa ci porti a sviluppare sindromi o dolori alle ginocchia la prevenzione è la cura migliore.

Per questo motivo conoscere le criticità o farsi affiancare da un professionista nel campo ci sarà di indubbio aiuto nel migliorare la qualità della nostra corsa.

Correre è un’attività divertente è aiuta a ridurre lo stress, inoltre si svolge notoriamente all’aria aperta è questo è sicuramente un punto a favore.

Tuttavia se la muscolatura non è pronta e se arriviamo da un periodo di fermo e ci troviamo ed essere un pò decondizionati riprendere tutto insieme non è la scelta migliore.

Sarebbe opportuno iniziare con attività a basso impatto tipo una camminata veloce o una corsa molto blanda per riattivare la muscolare e le articolazioni.

Dopo un primo periodo di condizionamento ci è concesso di accelerare un pochino e iniziare ad aumentare l’intensità dell’allenamento e anche le distanze.

Nel caso in cui durante la corsa o immediatamente dopo si avverta dolore al ginocchio o alla gambe è meglio fermarsi e prendersi qualche momento di recupero.

Utilizzare sempre scarpe adeguate e studiate per la tipologia di corsa alla quale vogliamo avvicinarci. Considerare inoltre la conformazione dei nostri piedi.

Se presentiamo un piede piatto oppure cavo la tipologia di scarpa è suola saranno fondamentali per svolgere l’attività in totale sicurezza.

Un altro punto davvero importante è la scelta del percorso e quindi la tipologia di suolo sul quale faremo i nostri allenamenti o competizioni.

Vorresti conoscere a fondo i segreti della preparazione sport specifica?

Clicca qui sotto, e scopri il corso per diventare un Personal Trainer di Elite !!!

Pilates Matwork
Corso personal trainer
fitness specialist

lascia un commento

Avvia Chat Whatsapp
💬 Serve aiuto?
Ciao! 👋
Sono Alessandro di Wepa Science. Se hai bisogno di aiuto clicca qui e parliamo su whatsapp.