Skip to main content

In questo articolo ti spiegheremo come prevenire la distorsione alla caviglia per te o per i tuoi clienti delle sessioni Personal Trainer.

L’articolazione della caviglia è una zona anatomica molto complessa.

Al suo interno sono presenti molte strutture ossee, legamentose, tendinee e muscolari che concorrono al buon funzionamento di tutto il corpo.

Tuttavia, essendoci così tante strutture quando occorre un trauma l’esito può essere infausto…

In questo articolo scoprirai che cos’è una distorsione di caviglia e come poterla prevenire!

distorsione della caviglia

Anatomia della caviglia

La caviglia è l’articolazione che collega la gamba al piede, dal punto di vista anatomico è abbastanza complessa.

Ha un ruolo da protagonista tanto nello sport quanto nella vita di tutti i giorni di ognuno di noi.

Questa articolazione collega la tibia e il perone con le ossa del talo che compongono il piede.

Questa è rinforzata dai seguenti legamenti:

  • tibio-fibulari inferiori
  • mediali o deltoidei
  • laterali

Questi 3 gruppi di legamenti sono ulteriormente suddivisi nei singoli legamenti che rientrano in queste macro categorie.

Oltre ai numerosi legamenti sono presenti diversi tendini:

  • tendine di Achille
  • tibiale anteriore
  • tibiale posteriore
  • peronieri

… i legamenti tengono unite le ossa, i tendini collegano muscoli e ossa…

Dal punto di vista funzionale la caviglia è un’articolazione abbastanza mobile, si può muovere su due piani dello spazio.

I movimenti propri della caviglia sono la flessione ed estensione o flessione plantare e flessione dorsale e nei piccoli movimenti laterali di pronazione e supinazione.

Essendo un’articolazione abbastanza mobile può subire diversi traumi di varia entità.

La distorsione di caviglia

Tra i vari traumatismi a carico della caviglia la distorsione è tra i più conosciuti e comuni.

Questa si verifica più di frequente negli sport che hanno una grande componente di utilizzo della gamba e del piede (pallavolo, basket, calcio, atletica leggera).

Tuttavia anche gli sportivi amatori o i non sportivi possono subire un trauma di questo tipo semplicemente camminando per strada.

La distorsione di caviglia è un trauma che in genere colpisce principalmente i legamenti, ma talvolta può interessare anche muscoli e tendini.

Occorre quando l’escursione articolare supera il limite fisiologico, soprattutto in movimenti incontrollati o passivi.

Spesso accade che in seguito ad una prima distorsione definita “acuta“ si verifichino altre distorsioni in situazione apparentemente non pericolose.

In questo caso si parla di instabilità di caviglia o distorsioni croniche.

Per via della conformazione anatomica le distorsioni più frequenti si verificano con il piede in inversione, ossia rivolto all’interno.

Comunque sia le distorsioni in eversione, ossia con il piede all’esterno sono meno frequenti ma molto più gravi quando avvengono.

Come prevenire le distorsioni alla caviglia?

La prevenzione è sempre la miglior cura.

Come la maggior parte dei traumi e lesioni da sovraccarico a carico dell’apparato muscolo-scheletrico anche la distorsione può essere prevenuta.

In particolare ci sono alcune condizioni fisiche che possono incidere sulla possibilità di trauma.

L’eccesso di peso o l’obesità sono fattori di rischio considerevoli, in quanto la gamba e il piede devono sopportare un carico molto elevato.

Per gli sportivi, effettuare sempre un buon riscaldamento può aiutare a prevenire il trauma diretto o da sovraccarico.

Aumentare gradualmente l’intensità di sforzo permette al sistema nervoso di “abituarsi“ alla situazione e rendere le strutture anatomiche pronte all’attività imminente.

Utilizzare sempre calzature adatte all’attività da svolgere e fare controlli podologici frequentemente.

Questi sono solo alcuni accorgimenti utili… vuoi conoscerne altri?

Clicca qui sotto, e scopri come diventare un Personal Trainer Elite Recovery Specialist.

lascia un commento