Skip to main content

Carissimo lettore, hai mai pensato se il tuo fegato o quello dei tuoi atleti è sano?

Parto subito col farti una domanda…per la tua splendida macchina avrebbe senso utilizzare il miglior carburante sul mercato se il filtro del motore è intasato?

Ora che abbiamo focalizzato il punto con questo banale ma efficace esempio veniamo al tuo fisico.

Avrebbero senso una alimentazione ed una integrazione ad hoc se il tuo fegato non è al massimo della sua operatività?

Perché lo definiamo un filtro?

Semplice, perché tutte (veramente molto poche fanno eccezione) le sostanze assorbite dal canale alimentare e tutte quelle derivanti dal metabolismo splenico vengono convogliate al fegato.

Ricordiamo brevemente quali funzioni svolge il fegato:

  • Produce la bile per emulsionare i grassi (operazione indispensabile per il loro assorbimento da parte delle cellule intestinali).
  • Interviene in tutti i principali processi metabolici dell’organismo (glucidico, lipidico, protidico).
  • Partecipa al metabolismo della bilirubina, dei farmaci e delle sostanze tossiche.
  • Ha anche funzione endocrina (ha la capacità di sintetizzare ormoni).

Fegato sano: come possiamo ciclicamente tenere “pulito” il nostro filtro così che assolva al meglio le sue funzioni?

Fortunatamente la natura viene in nostro aiuto. Ecco i 5 migliori rimedi naturali per un fegato sempre al top:

  1. Cardo mariano: favorisce la funzione epatica e depurativa dell’organismo, ha dimostrato proprietà epatoprotettrice. In sintesi, è il rimedio naturale maggiormente usato per proteggere il fegato e stimolare il rinnovamento delle sue cellule. La silimarina in esso contenuta è un potente antiossidante ed è inoltre in grado di incrementare i livelli di glutatione, lo “spazzino” epatico per eccellenza).
  2. Carciofo: favorisce la funzione epatica e depurativa generale dell’organismo. Dotato di azione antiossidante è anche efficace nel promuovere il metabolismo dei lipidi e coadiuvare la funzione digestiva.
  3. Tarassaco: favorisce la funzione epatica e depurativa dell’organismo. Inoltre promuove il drenaggio dei liquidi corporei, per questo è considerato molto utile come drenante e depurativo epato-renale.
  4. Curcuma: oltre ad avere proprietà antinfiammatorie e antiossidanti dovute al suo principio attivo curcumina, è molto efficace nel promuove la normale funzione epatica.
  5. Crespino indiano: grazie al suo principio attivo berberina risulta utile nel favorire la funzione epatica e digestiva in generale. Aiuta inoltre a regolare il transito intestinale.

Domanda tecnica: Quali nutrienti non devono assolutamente mancare nella nostra alimentazione e perché?

Partiamo dal perché.

È di stretta competenza epatica biotrasformare sostanze tossiche in sostanze innocue e facilmente eliminabili.

Per esplicare questa delicata funzione, il fegato necessita di nutrienti mirati allo svolgimento delle reazioni di detossificazione.

Inoltre non dimentichiamo che, alcune di queste reazioni, fisiologicamente portano alla formazione di sostanze ossidanti (radicali liberi e intermedi reattivi) che bisogna necessariamente neutralizzare grazie all’apporto di antiossidanti diretti e di sostanze indispensabili per il funzionamento dei sistemi antiossidanti.

Vediamo ora chi sono i protagonisti.

  • Vitamine indispensabili: B1, B2, B3, A, betacarotene, C, E, B6, B9, B12.
  • Minerali: molibdeno, selenio, zinco, magnesio.
  • Altri nutrienti: glutatione, N-acetil-cisteina, metionina, glicina, taurina, colina.

Fegato al top per prestazioni sportive top!

Se anche tu pensi che questi concetti siano fondamentali per la professione da PT, allora amerai il nostro percorso formativo per Personal Trainer d’Elite.

lascia un commento