Skip to main content

Per traumi sportivi si intendono quei traumi a carico dell’apparato muscolo-scheletrico che vedono una maggiore incidenza nelle persone che praticano sport.

Sappiamo che il gesto ripetitivo proprio di ogni sport aumenta esponenzialmente la possibilità di usura a carico delle articolazioni.

Ma queste situazioni sono prevenibili?

La risposta è Si, i traumi sportivi possono essere prevenuti.

Le differenze morfologiche e strutturali proprie di ognuno di noi possono renderci può sensibili ai traumi sportivi.

traumi sportivi

Traumi Sportivi: tipologie e categorie

  • Usura
  • Traumi diretti
  • Fratture e lussazioni
  • Distorsioni e stiramenti

Traumi Sportivi: l’usura

L’usura è sicuramente fra tutti i punti quello più comune.

Questa dipende da tecniche improprie, tempi di recupero inadeguati e/o condizioni patologiche sconosciute.

Tuttavia, condizioni come il sovrappeso o i traumi pregressi rappresentano una red flag in quanto è più probabile che si verifichi un trauma di questa natura.

Traumi Sportivi: i traumi diretti

I traumi diretti o da impatto dipendono da un contatto diretto con una struttura o un corpo esterno.

Sono propri dei contrasti che caratterizzano alcuni sport, possono dare vita ad un semplice ematoma ma possono avere esiti infausti.

Traumi Sportivi: le fratture e lussazioni

Le fratture e le lussazioni sono traumi gravi, richiedono assistenza medica specialistica immediata.

Possono verificarsi in situazioni anormali o fuori dal nostro controllo ma possono anche dipendere da un’usura eccessiva o precoce a carico del sistema scheletrico.

Traumi: distorsioni e stiramenti

Le distorsioni e gli stiramenti si verificano con maggiore incidenza in seguito a sforzi intensi e improvvisi.

Come bruschi cambi di direzione nella corsa o il sollevamento di pesi eccessivi e con movimenti poco o per nulla controllati.

Prevenzione dei traumi sportivi

Come già detto questi traumi possono e devono essere prevenuti.

Per farlo è necessario adottare una serie di accorgimenti che contribuiscono ad aumentare la sicurezza dell’attività che svolgiamo.

Alcuni esempi sono:

  • Effettuare screening per patologie preesistenti
  • Svolgere un buon riscaldamento e defaticamento
  • Mantenere un buon livello di idratazione

L’esercizio fisico in sé, se svolto con metodo è uno anch’esso uno strumento di prevenzione.

Per alcuni sport è importante essere dotati di strumenti di protezione individuale, come caschi, paradenti ecc.

Utilizzare sempre calzature adeguate e studiate per la specifica attività.

Attenzione!

Se utilizziamo una calzatura perfetta per giocare a calcio ma il nostro piede presenta delle disfunzioni, siamo punto e a capo.

Inoltre, alla minima avvisaglia di dolore o sensazione non fisiologica l’attività va immediatamente interrotta per scongiurare il peggioramento del trauma.

A seguito di una lesione i tecnici hanno gli occhi puntati addosso per far rientrare più velocemente possibile l’atleta in campo.

Non bisogna dimenticare che l’organismo ha delle tempistiche fisiologiche di recupero, che possono essere accelerate fino ad un certo punto.

Inoltre, va rispettata la specificità di ognuno di noi.

Come si personalizza l’allenamento bisogna personalizzare anche il recupero post traumatico.

Come si presenta un trauma sportivo?

Il comune denominatore è il dolore.

Questo però può avere diverse intensità e può essere percepito diversamente da ognuno in base alla propria capacità di resistenza allo stesso.

Tuttavia i tessuti lesionati presentano una combinazione di più caratteristiche.

Gonfiore, ematomi e perdita di mobilità sono tra le più comuni a seguito di un trauma sportivo.

Dopo che il trauma si è verificato è fondamentale agire con velocità e mettere l’atleta nelle mani di uno specialista.

Vuoi diventare un professionista nel trattamento post traumatico?

Clicca qui sotto, e scopri il corso per diventare Personal Trainer Recovery Specialist di III livello!

Pilates Matwork
Corso personal trainer
fitness specialist

lascia un commento

Avvia Chat Whatsapp
💬 Serve aiuto?
Ciao! 👋
Sono Alessandro di Wepa Science. Se hai bisogno di aiuto clicca qui e parliamo su whatsapp.