Skip to main content

Il morbo di Osgood Schlater è l’incubo di molti ragazzini e ragazzine, sopratutto in una età compresa tra gli 8 e i 15 anni.

No, non sto parlando dell’uomo nero, del pagliaccio IT o dell’esame di scuola.

Sto parlando di una problematica molto comune durante la pubertà: l’osteocondrosi della apofisi tibiale o, come comunemente viene chiamata, la Osgood-Schlatter.

E qui ti chiederai “ma a me che frega? Io alleno le persone mica le devo curare, quello ci pensano i fisioterapisti o i medici!”

Allora prima di dirti dei punti chiave per affrontare questa problematica che ti può capitare (e fidati che te ne capiteranno) ti faccio tre considerazioni:

  1. questa problematica si può prevenire con esercizi correttivi
  2. se speri che si affidino a te SOLO E SOLTANTO persone sane che vogliono avere i bicipiti grossi, allora auguri
  3. avere una competenza in questo campo significa differenziarsi dalla concorrenza all’interno di una palestra
Sindrome Osgood Schlatter

Osgood-Schlatter: cosa diavolo è

Man mano che un bambino cresce, crescono anche i muscoli e le ossa. 

Spesso però quando l’osso del femore si allunga, a volte il muscolo quadricipite ha difficoltà a tenere il passo con questa crescita rapida.

Cosa significa questo? 

Il quadricipite tirerà tramite il tendine rotuleo (situato nella parte anteriore del ginocchio) sula tuberosità tibiale e questa maggiore tensione su quel tendine può causare irritazione. 

Questo provoca infiammazione, gonfiore e comunemente un doloroso “urto” nella sede della tuberosità tibiale.

Osgood-Schlatter: cosa fare

La cattiva notizia è che il bambino o bambina in questione dovrà per un pò smettere di fare lo sport che stava praticando.

La buona notizia è che si risolve completamente con la chiusura della cartilagine di accrescimento negli ultimi anni dell’adolescenza e il 90% degli individui risponde estremamente bene a prescrizioni, modalità e rinforzi funzionali appropriati. 

Tuttavia prima che la cartilagine si chiuda è importante trovare modi per gestire e migliorare i sintomi durante gli anni dell’adolescenza in modo che i bambini possano rimanere attivi durante questo periodo critico.

Osgood-Schlatter: indicazioni operative

Come detto in precedenza, può essere necessaria la modifica dell’attività, limitare salti, corsa o qualsiasi cosa che causi un carico ripetitivo al muscolo quadricipite.

Ma ricorda: questa non è una modifica dell’attività “per sempre” è solo temporanea per consentire la gestione della infiammazione.

Oltre a questo ci sono delle indicazioni operative per affrontare questa problematica:

  • allungamento e rinforzo dei flessori e, quando possibile, degli estensori di ginocchio
  • rinforzare i muscoli dell’anca (parliamo di abduttori, adduttori, intra e extra rotatori)
  • iniziare con un carico isometrico e successivamente, se tollerato, carico eccentrico
  • lavori propriocettivi funzionali all’attività della persona

Desideri specializzarti nel settore del recupero funzionale post-clinico come Personal Trainer?

Allora scopri il nostro corso in RECOVERY SPECIALIST.

Pilates Matwork
Corso personal trainer
fitness specialist

lascia un commento